Regola#315carezzaoschiaffo?

 

foto29

CAREZZA O SCHIAFFO?

Carezza o schiaffo?

Cos’è che vorresti ricevere in pieno viso, esattamente in questo momento?
Immagina che proprio adesso, mentre stai leggendo, ti arrivi in faccia una carezza: calda, affettuosa, tenera, di quelle piene di gentilezza stima e voglia di starti accanto.
Come ti senti?

Immagina invece che, mentre stai leggendo, adesso, in questo istante, qualcuno ti sorprenda con uno schiaffo di quelli gelidi, che ti feriscono per lo shock e per il rumore prima ancora del dolore fisico che ti immobilizza tutta la mascella.
Come ti senti?

E se ti dicessi che ogni giorno tu, esattamente tu, hai nelle mani il potere spaventoso, gravoso e onnipotente di dispensare carezze o schiaffi?
E non sto parlando di atti fisici. Ma di parole.

Ogni giorno abbiamo la facoltà di poter regalare carezze o imporre schiaffi semplicemente attraverso le parole.
E capita più spesso di quanto ce ne rendiamo conto.

Con i tuoi figli. Con il tuo partner. Con il tuo collega.
Tanto con un estraneo, quanto con la tua migliore amica.

Presta sempre attenzione a come dici una cosa, e pensati almeno per un momento nei panni di chi riceve le tue parole.
Perchè nessuno merita di ricevere uno schiaffo, tanto meno una persona che ami.

E se lo capisci soltanto dopo, di esserci andata giù troppo pesantemente, c’è sempre la parola magica da usare.
Ma questo te lo racconto nella prossima regola.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.