Regola#231nonfartistancaredallevicissitudinidelmondo

231

NON FARTI STANCARE DALLE VICISSITUDINI DEL MONDO

Sono stanca.
Sono stanca di quello che vedo, sono stanca di quello che accade, sono stanca di stare sempre in allerta.

Sono stanca di leggere odio.
Sono stanca di gente che vive, nell’odio.
Sono stanca di gente che non aspetta altro che poter odiare qualcuno.

Sono stanca di avere paura che qualsiasi cosa possa spazzare via tutto quello che ho.
Sono stanca di vedere persone perdere tutto.
Sono stanca di sentirmi impotente.

Sono stanca di non poter avere un paio d’ali enormi per nasconderci sotto tutti i bambini che sono in balia della nostra ignoranza.
Sono stanca di non poter abbracciare e coccolare uno per uno tutti i bambini che vedo piangere.

BianchiNeriRossiGialli.
TUTTI-I-BAMBINI.

Sono stanca di non potermi più fidare di nessuno.
Sono stanca di non sapere più da che parte stia la verità.
Sono stanca che del mondo si parli solo attraverso i numeri – numeri che cambiano troppo in fretta.

Sono stanca di vedere gente abusare del concetto di fede; perché la fede non è un concetto, ma un vantaggio.

Sono stanca che l’importanza della vita di un uomo dipenda dalle coordinate del posto in cui è nato.
Un uomo cattivo è cattivo dovunque; un uomo buono è buono dappertutto.

Sono stanca che il valore di un uomo dipenda dalle banconote che ha in tasca o dal potere che ha la sua firma.
Sono stanca di uomini piccoli che si sentono potenti.
Un uomo è un uomo davvero solo quando dimostra di avere coraggio.
Sono stanca di uomini che spaccano il mondo con le parole; seduti in poltrona con la pancia piena e la tessera in tasca.

Sono stanca di sentirmi stanca.
Sono stanca di dovermi difendere dalla vita.
Non è giusto.
Non è cosi che deve andare.
La vita va vissuta, e non temuta.
Non è di questo che hanno bisogno gli altri, soprattutto le persone che sono stanche davvero, che hanno perso davvero tutto.

Non farti stancare dalle vicissitudini del mondo.
Non farti sconfiggere da tutto quello che sta accadendo.
Incassa il colpo – anche se è l’ennesimo anche se non te lo meriti anche se ti fa male anche se domani sarà ancora peggio.
Incassa il colpo, rialzati.
Allunga la mano pronta a cogliere quella delle persone che hai attorno; stringile, quelle mani, perché dare e ricevere aiuto si incontrano in un gesto solo.
In quel gesto lì.

Alza la testa, scrollati la polvere di dosso e riparti.

Perché tu sei più forte della stanchezza.
Perché tu sei più grande della mediocrità.
Perché tu puoi vincere anche sul dolore più grande.
Perché non sei sola.
Perché il sorriso di una persona può diventare contagioso, e la prima persona a sorridere puoi essere tu.
Perché ci sono un sacco di cose belle e persone belle e momenti belli e giorni belli.

Perché se hai costruito tutto una volta, puoi farlo ancora.

Non farti stancare dalle vicissitudini del mondo, perché il mondo ha bisogno di persone come te.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.