Regola#220restacomesei

220
La Venditrice di Calle, Diego Rivera e Frida Kahlo.

RESTA COME SEI

Questa è la storia di Callie.
Callie è un fiore; lo è stata da sempre, o almeno, da sempre che lei ricordi.
Callie è un fiore della specie Zantedeschia, detta anche calla; cresce da sempre lungo un ruscello, circondata da altre calle, tecnicamente sue sorelle.
Eppure, sono tutte piuttosto diverse.
Viste da fuori, per esempio, alcune sono più basse, altre più alte, fino a raggiungere anche un metro.
Alcune sono più bianche, altre un po’ più opache.
Alcune hanno il petalo, l’unico grande petalo avvolto su se stesso, grande e setoso.
Altre hanno quell’unico grande petalo un po’ più piccino, e un po’ meno setoso.

Viste da dentro poi, sono ancora più diverse.
Alcune sono scontrose, sbocciano e si addormentano e sbocciano e si addormentano di nuovo senza dire una parola, né il buongiorno né la buonanotte.
Alcune invece si lamentano continuamente, di tutto. Se fa troppo caldo e se fa troppo freddo, se piove sempre e se non piove mai, se sbocciano in anticipano e se si addormentano in ritardo.
Altre poi, sono sempre arrabbiate. Sempre, con tutti. Con gli insetti con il tempo con le auto che passano li vicino, con la terra con il ruscello con le nuvole e con il vento.
Sono sempre arrabbiate anche con le altre sorelle.
Ma più di tutto, sono sempre arrabbiate con se stesse. E questo rende il mondo attorno molto, molto più cupo.
E poi, ci sono le calle frustrate, che forse sono quelle con cui è davvero più difficile dividere il poco spazio in cui vivono, perchè le calle frustrate rendono il mondo attorno molto, molto difficile.

Callie invece è diversa.
Callie è nata allegra, sorridente – se un fiore potesse sorridere – e terribilmente amabile.
Callie è un fiore entusiasta, tanto quando sboccia, quanto quando si addormenta.
Callie saluta sempre tutte le altre sorelle, anche chi si volta dall’altra parte, anche chi le risponde male.
Callie è solare, anche quando piove e quando fa freddo.
Callie è paziente.
Ma sopratutto, Callie è felice di essere quello che è, e ha deciso che non permetterà a nessuno di cambiarla.

Questa è la storia di Callie, ma potrebbe essere anche la tua.
Di persone scontrose, lamentose, arrabbiate e frustrate è pieno il mondo.
E a volte non puoi evitarle, ci devi convivere per forza.
E allora devi fare una cosa soltanto: resta come sei.
Non farti cambiare da quelli attorno a te che ti vorrebbero come loro, non farti cambiare da quelli attorno a te che ti vorrebbero meno solare e meno allegra e meno sorridente e meno paziente.

Non essere come loro. Tu resta come sei, continua a spandere solarità e gentilezza anche contro chi ti ricambia con arroganza e maleducazione.
Non diventare come loro, resta sempre come sei.
Il fiore più autentico; la te più autentica.
E sarai luce per chi saprà coglierla.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.