Regola#113nonmollare.nonoggi

113
Martha Graham, madre della danza moderna.
NON MOLLARE. NON OGGI

Cara amica mia,
scusa, scusa davvero se uso queste righe per scriverti, ma questa sera sento che hai bisogno di me.
O forse sono io che ho bisogno di parlarti come se fosse la prima volta.

Cara amica mia, hai ragione.
A volte è tutto una tale merda che solo il fatto di esserti abituata all’odore ti fa schifo.
Ed oggi è stato uno di quei in giorni in cui avresti voluto alzarti in qualsiasi momento e gridare a tutti di smetterla. Smettetela.
Smettetela di andare avanti come se niente fosse, smettetela di sorridere, smettetela di vivere come se non vi accorgeste di quello che ho dentro.
Smettetela di fare finta che io non stia esplodendo.
Smettetela di girarmi intorno senza toccarmi.

Toccatemi, per una volta.
Toccami, per un istante.
Sentila questa pelle che brucia di voglia di mollare.

Ecco, amica mia, l’ho detto.
La voglia di mollare.
Questo impulso assurdo che ti fa guardare tutti da lontano, che ti toglie il fiato, che ti fa vedere il mondo attraverso una pellicola infangata.
Questa voce infame dentro di te che ti fa scuotere la testa ogni volta che un filo di speranza ti si para di fronte.

La conosco, quella sensazione li.
Quella maledetta figlia di puttana che ti prende lo stomaco e ti congela tutto, anche il fiato che ti esce dai polmoni.
La conosco, quella cosa strana che ti fa venire voglia di implodere anche solo deglutendo.

E c’è una cosa sola che posso dirti.
Vuoi mollare? Ok. Fallo.
Ma non oggi.
Non farlo oggi.

Oggi no.
Perché oggi non è ancora finito e tu non potrai mai sapere cosa ti aspetti di meravigliosamente bello un attimo dopo che hai mollato la presa.

Non mollare oggi, amica mia.
Perché oggi è ancora troppo presto per stare senza di te.

E lo sarà sempre.
Perché ogni tuo domani sarà oggi, se oggi significa non lasciarti andare via.
Ma tu non mollerai, perché lo sai quanto lo so io.
La
 tua coreografia non è ancora finita.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.