Regola#291etuchedonnasei?

foto-1

E TU CHE DONNA SEI?

La tenacia di Ipazia d’Alessandria.
La sua integrità, la determinazione nel voler scoprire una verità assoluta, anche se scomoda, anche se rivoluzionaria.
La sua intelligenza.

Il coraggio di Ana Maria de Jesus Ribeiro da Silva, meglio nota come Anita Garibaldi.
La sua passionalità, la sua irrefrenabile natura ribelle.
La sua incontrollabile sete di libertà e giustizia.

La resistenza al dolore – fisico e morale – di Hannah Arendt.
La sua fede incondizionata e, allo stesso tempo, profondamente indagata.
La sua caparbietà nel cercare di capire anche l’essere umano più abietto.

Il talento di Frida Khalo.
La sua capacità di amare, di vedere delle anime solo i colori più luminosi.
Anche della sua.

La vocazione alla vita e all’insegnamento di Simone-Lucie-Ernestine-Marie Betrand de Beauvoir, o più semplicemente Simone de Beauvoir.
Il suo concetto di amicizia e amore.
L’intensità delle sue scelte.

Lo sguardo di Monica Vitti, e quella sua malinconia bambina.
La sua capacità di fregarsene dei cliché.
Quella sua voce che solo lei.

Charlotte Bronte, Elsa Morante, Isabelle Allende e la loro immaginazione, la loro scrittura, e la loro inimitabile e sconfinata abilità nell’avvalersi delle parole.

La dolcezza della mia amica Angelita.
La sua celestiale indole di mamma, il suo volto accogliente.
La sua capacità di farti sentire una persona piena di valore.

Ci sono giorni in cui vorrei essere come una di loro; almeno una, almeno un po’.
Ci sono giorni in cui vorrei avere anche soltanto una delle loro caratteristiche, delle loro qualità. Anche soltanto una.

Ci sono giorni in cui mi basterebbe non essere me.

Ma non posso non essere me.

E allora forse essere me non è una cosa poi così sbagliata, perché, dopotutto, ogni donna porta in sé qualcosa di tutte le donne che hanno vissuto prima di lei, e di tutte quelle che verranno dopo.

Ed ecco che il fine diventa questo: essere la me migliore che posso, anche quando ci sono giorni che essere me sembra insostenibile.

Essere la me migliore che posso.

E fare di tutto per lasciare un segno.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.