Regola#282attaccatiallavita

foto5

ATTACCATI ALLA VITA

Questa regola è per te, giovane amico mio, e per la battaglia che da qualche giorno sei chiamato a combattere.
Questa regola è proprio per te, mio giovane amico combattente, affinché queste righe possano ricordarti che tu la vinci questa battaglia; la vinci di sicuro.

La forza è nelle tue corde, nel tuo DNA; la forza ti scorre nelle vene accanto a quella stronza che devi mandare via.
Perché la forza alloggia laddove non esiste la paura; e tu non devi avere paura.
La forza aleggia laddove vive chi ci crede sempre; e tu ci credi, così come ci credo io.
La forza sorge  da chi affronta tutto a testa alta, e tu sei il centrocampista di sfondamento più cocciuto che conosco, affrontare tutto a testa alta ti viene naturale come aprire gli occhi al mattino.
La forza insorge contro chi combatte da solo; e tu non sei e non sarai mai solo.

Mio giovane e combattente amico, questa vita a volte è puttana e bastarda e ingiusta e senza senso.
Ma tu lo sai che le cose cambiano, e conosci bene il valore di ogni singolo istante.
Così come sai che a questa vita puttana ci si deve stare attaccati; si deve tallonarla, questa vita bastarda, e marcarla stretta e non darle tregua fino a quando l’avremo vinta noi.
Capito?
E allora muoviti a metterglielo in quel posto, al destino, che io ti aspetto qui con i calici alzati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.